Imparare l’Ebraico A-Z

 

Altre Parole da Sapere:

 

Haftarah

La haftarah (o nella pronuncia aschenazita: haftoroh – altern. haphtara, ebraico: הפטרה; “separazione”, “commiato/dipartita”, plurale haftarot o haftoros) rappresenta una serie di selezioni dai libri dei Nevi’im (“Profeti”) della Bibbia ebraica (Tanakh) che viene letta pubblicamente nella sinagoga quale parte della pratica religiosa ebraica. Le lettura della haftarah segue la lettura della Torah ogni Shabbat e durante le Festività ebraiche e giorni del Digiuno. Tipicamente la haftarah è collegata tematicamente alla parasha (“porzione della Torah”) che la precede. La haftarah è cantata in un inno, noto come “trop” in yiddish o “cantillazione” in italiano. Le relative benedizioni precedono e seguono la lettura della haftarah.

Tikkun Olam

Definizione

Tiqqun ‘olam o Tikkun Olam (in ebraico: תיקון עולם‎) è una frase in lingua ebraica che significa “riparare il Mondo” o “perfezionare il Mondo”. Nell’ebraismo il concetto di tiqqun ‘olam ha avuto origine nel periodo rabbinico iniziale, per ottenere nuovi significati nel medioevo nell’ambito della cabala ebraica e ulteriori connotazioni nell’ebraismo moderno.

L’espressione “tiqqun ‘olam” è usata nella Mishnah nella frase mip’nei tiqqun ha-olam (“per il bene del tiqqun del mondo”), ad indicare che una pratica deve essere seguita non perché inclusa nella legge biblica ma perché aiuta ad evitare il caos sociale. Un esempio è contenuto in Gittin 4,2:

« Precedentemente una persona convocava una Corte in un altro luogo e la cancellava. Rabban Gamliel l’anziano dispose nell’interesse pubblico [mip’nei tiqqun ha-olam] che non dovessero fare così. Precedentemente un uomo cambiava il proprio nome, e il nome della propria città, e Rabban Gamliel l’anziano dispose nell’interesse pubblico che dovesse scrivere «L’uomo tal-de-tali e tutti i nomi che ha», «la donna tal-de-tali ed ogni nome che ha». »
(Gittin, 4,2)

Per esempio un Talmid Chakham, lo studioso erudito di Torah, è paragonato al fuoco: come nel Pentateuco viene descritta la purificazione di alcuni oggetti tramite esso, così egli include il processo del Tiqqun.

l’taken olam b’malchut shadai: per riparare il Mondo ad immagine del divino

 

Comments are closed.