Salmo 32

 

א 1 Di Davide, Maskil[1] – Degno di lode è colui la cui trasgressione è perdonata, e il cui peccato è coperto[2].
לדוד משכיל אשרי נשוי־פשע כסוי חטאה׃
1 א Di Davide. Cantico. Beato l’uomo a cui la trasgressione è perdonata, e il cui peccato è coperto!
1 א
Blessed is the one whose transgressions are forgiven, whose sins are covered.

 

ב 2 Degno di lode è l’uomo a cui DIO non riconosce iniquità e nel cui Spirito non c’è inganno.
אשרי אדם לא יחשב יהוה לו עון ואין ברוחו רמיה׃
2 ב Beato l’uomo a cui il SIGNORE non imputa l’iniquità e nel cui spirito non c’è inganno!
2 ב Blessed is the one whose sin the LORD does not count against them and in whose spirit is no deceit.

 

3 ג Restavo in silenzio e le mie ossa si consumavano[3] con il mio lamento[4] tutto il giorno.
כי־החרשתי בלו עצמי בשאגתי כל־היום
3 ג Finché ho taciuto, le mie ossa si consumavano tra i lamenti che facevo tutto il giorno.
3 ג When I kept silent, my bones wasted away through my groaning all day long.

 

4 ד Di giorno e di notte la Tua Mano è pesante su di me; la mia freschezza si è trasformata come la siccità dell’estate, per sempre[5].
כי יוםם ולילה תכבד עלי ידך נהפך לשדי בחרבני קיץ סלה׃
4 ד Poiché giorno e notte la tua mano si appesantiva su di me, il mio vigore inaridiva come per arsura d’estate. 
ד
For day and night Your Hand was heavy on me;
my strength was sapped as in the heat of summer.

 

5 ה Vorrei informare Te del mio peccato, e non aver nascosto la mia iniquità; Io ho detto: “Io confesserò al SIGNORE le mie trasgressioni,” e Tu perdonerai l’iniquità del mio peccato per sempre.
טאתי אודיעך ועוני לא־כסיתי אמרתי אודה עלי פשעי ליהוה ואתה נשאת עון חטאתי סלה׃
5 ה Davanti a Te ho ammesso il mio peccato, non ho taciuto la mia iniquità. Ho detto: “Confesserò le mie trasgressioni al SIGNORE”, e Tu hai perdonato l’iniquità del mio peccato.
5 ה
Then I acknowledged my sin to You and did not cover up my iniquity. I said, “I will confess my transgressions to the LORD.” And You forgave the guilt of my sin.

 

6 ו Per questo, ogni uomo pio Ti prega nel tempo in cui Tu puoi essere trovato, solo quando la piena[6] delle vastità delle acque che non dovrebbero raggiungerlo.
על־זאת יתפלל כל־חסיד אליך לעת מצא רק לשטף מים רבים אליו לא יגיעו׃
6 ו Perciò ogni uomo pio t’invochi mentre puoi essere trovato; e qualora straripino le grandi acque, esse, per certo, non giungeranno fino a lui.
6 ו
Therefore let all the faithful pray to you while you may be found;
surely the rising of the mighty waters will not reach them.

 

7 ז Tu sei un rifugio per me, dall’avversario mi custodisci; con canzoni di salvezza[7] Tu mi circondi per sempre,
אתה סתר לי מצר תצרני רני פלט תסובבני סלה׃
7 ז Tu sei il mio rifugio, tu mi proteggerai nelle avversità, tu mi circonderai di canti di liberazione. 
7 ז
You are my hiding place;  you will protect me from trouble and surround me with songs of deliverance.

 

8 ח “Ti illuminerò e ti istruirò su quale Via [andare], ti strizzerò il Mio occhio.[8]
אשכילך ואורך בדרך־זו תלך איעצה עליך עיני׃
8 ח
Io ti istruirò e ti insegnerò la via per la quale devi camminare; Io ti consiglierò e avrò gli occhi su di te.
8 ח
I will instruct you and teach you in the way you should go; I will counsel you with my loving eye on you.

 

9 ט Non essere come un cavallo, o come un mulo che non discerne; la cui bocca deve essere tenuta con il morso e con le briglie, così che quando è stato addestrato, a te non si avvicina.[9]
אל־תהיו כסוס כפרד אין הבין במתג־ורסן עדיו לבלום בל קרב אליך׃
9 ט Non siate come il cavallo e come il mulo che non hanno intelletto, la cui bocca bisogna frenare con morso e con briglia, altrimenti non ti si avvicinano!
9 ט Do not be like the horse or the mule,  which have no understanding but must be controlled by bit and bridle or they will not come to you.

 

10 י Molti sono i guai del malvagio, ma per colui che ha fede[10] nel SIGNORE, la benevolenza[11] lo circonderà.
רבים מכאובים לרשע והבוטח ביהוה חסד יסובבנו׃
10 י
Molti dolori subirà l’empio; ma chi confida nel SIGNORE sarà circondato dalla sua grazia.
10 י Many are the woes of the wicked, but the Lord’s unfailing love surrounds the one who trusts in him.

 

11 יא Rallegrati con il SIGNORE ed esulta, Tu sei giusto, e causa di tutto questo fai cantare di lode tutti quelli che hanno un cuore retto.
שמחו ביהוה וגילו צדיקים והרנינו כל־ישרי־לב׃
11 יא Rallegratevi nel SIGNORE ed esultate, o giusti! Gioite, voi tutti che siete retti di cuore!
11 יא Rejoice in the LORD and be glad, you righteous; sing, all you who are upright in heart!

 

1. Traduzione ASH    2. Lingua originale (Ebraico)    3. Nuova riveduta (NR, 2006)    4. NIV (New International version, Inglese)


NOTE:

[1] Maskil (plurale: maskilim) ~ Probabilmente un termine letterario o musicale. In ebraico letteralmente, illuminato; Inoltre, i seguaci della Haskalah, un movimento iniziato da ebrei europei nel tardo XIIX secolo che sosteneva l’adozione dei valori dell’Illuminismo, l’integrazione nella società europea, e una maggiore educazione laica, lo studio della storia Ebraica e dell’ebraico.

[2] In Inglese “concealed”; Italiano “nascosto, velato, celato, mascherato”

[3] Logoravano, stressavano

[4] In Inglese “moaning” dal verbo “moan”ovvero “gemere, mugolare, lagnarsi”

[5] La parola Ebraica “Selah” è di significato incerto, qui e alla fine dei versetti 5 e 7, probabilmente è riferito ad una caratteristica liturgico-musicale o un’istruzione sulla lettura del testo, qualcosa come “fermati e ascolta” (la parola è usata 74 volte nella Bibbia ebraica, 71 volte nei Salmi e tre volte nel Libro di Abacuc)

[6] Inondazione, marea, fiume, diluvio

[7] In Inglese “deliverance”; Italiano “salvezza, liberazione”

[8] Ti darò consiglio, ti farò l’occhiolino

[9] “Egli non viene a te vicino” [Traduzione Nuova Diodati: “Non siate come il cavallo e come il mulo che non hanno intelletto, e la cui bocca bisogna frenare con morso e con briglia, altrimenti non ti si avvicinano.”]

[10] “confida”

[11] “gentilezza, bontà, grazia”


ASH Commento:

Il 32° salmo (canzone) dell’omonimo Libro dei Salmi, è tradizionalmente attribuito dal re Davide, ed esprime la gioia di essere liberati da DIO da una grande sofferenza.
Il salmo è diviso in due parti: i versetti 1-5, il salmista proclama la gioia di vedere la sua colpa perdonata da DIO e dal versetto 6 al versetto 11, il credente mostra la sua fiducia nel fatto che DIO è guida sulla retta Via.
Il Salmo cerca di capire per quale motivo è venuta questa sofferenza del credente, perché secondo la tradizione, la maggior parte delle volte la “sfortuna” è una conseguenza di peccati commessi. Quindi, invece di essere un’occasione di rivolta, questo drammatico evento porta il fedele a sperimentare il perdono di DIO, il Misericordioso.


 

Comments
All comments.
Comments

Let's stay connected...
Tu puoi fare cose che io non posso fare e anche io posso fare cose che tu non puoi fare, ma insieme possiamo fare grandi cose.