Lettera a Giacomo 4, 7-17

7 Sottomettetevi[nota a] dunque a DIO; resistete al diavolo, ed egli fuggirà lontano da voi.
8 Avvicinatevi a DIO ed Egli si avvicinerà a voi. Peccatori, purificate le vostre mani; uomini dall’animo indeciso, purificate i vostri cuori, voi uomini dal doppio animo.
9 Riconoscete la vostra miseria, fate lutto e piangete; le vostre risa si cambino in lutto e la vostra allegria in tristezza.
10 Umiliatevi davanti al SIGNORE ed Egli vi esalterà.
11 Non dite male gli uni degli altri, fratelli. Chi dice male del fratello, o giudica il suo fratello, parla contro la Legge e giudica la Legge. E se tu giudichi la Legge, non sei uno che osserva la Legge, ma uno che la giudica.
12 Uno solo è Legislatore e Giudice, Colui che può salvare e mandare in rovina; ma chi sei tu, che giudichi il tuo prossimo?
13 E ora a voi, che dite: “Oggi o domani andremo nella tal città e vi passeremo un anno e faremo affari e guadagni”,
14 mentre non sapete quale sarà domani la vostra vita. Siete come vapore che appare per un istante e poi scompare.
15 Dovreste dire invece: “Se il DIO vorrà[nota b], vivremo e faremo questo o quello”.
16 Ora invece vi vantate nella vostra arroganza; ogni vanto di questo genere è iniquo.
17 Chi dunque sa fare il bene e non lo fa, commette peccato.

 


Note:

[nota a] Anche l’Islam si fonda sulla base di questa sottomissione [a DIO] alla quale i primi giudeo-cristiani del 1° secolo si affidavano completamente come unica porta per la salvezza dello Spirito. Islam (in Arabo إسلام‎) è un sostantivo verbale traducibile in “sottomissione” totale [di sé a DIO] deriva dalla radice aslama, congiunzione causale di salima (“essere o porsi in uno stato di sicurezza”), ed è collegato a salām (“pace”).
[nota b] Vedi Corano 18, 23-24


Controlla la traduzione interlineare Greco – Inglese


Commento:

La Lettera a Giacomo

La Lettera di Giacomo è una delle 12 epistole (lettere cattoliche nel senso di “lettere universali”) del Nuovo Testamento, tradizionalmente attribuita a Giacomo fratello di Gesu, detto anche “il Giusto” e datata attorno alla fine del I secolo, tra il 70 e il 100 d.C. Nei primi secoli della Chiesa, alcuni misero in dubbio l’autenticità di questa epistola, e fra questi il vescovo Teodoro di Mopsuestia, in Cilicia; era quindi considerata una lettera deuterocanonica.
La breve lettera, per la ricchezza dei contenuti, ha cominciato a circolare tra le comunità cristiane primitive per essere letta nelle assemblee.

Si può inquadrare la sua epistola all’interno di un tema generale di paziente perseveranza durante le prove e le tentazioni, Giacomo scrive per incoraggiare i suoi lettori a vivere coerentemente con ciò che hanno imparato da Cristo. Egli vuole che i suoi lettori maturino nella loro fede in DIO vivendo ciò che dicono di credere. Egli condanna vari peccati, tra cui l’orgoglio, l’ipocrisia, il favoritismo e la calunnia. Incoraggia e implora i credenti a vivere umilmente di saggezza divina, piuttosto che di saggezza mondana, e a pregare in tutte le situazioni.

(V. 10)

v. 10. Coloro che si avvicinano a DIO in modo doveroso, troveranno il CREATORE che si avvicina a loro in modo misericordioso. Avvicinarsi a DIO nella fede, nella fiducia e nell’obbedienza, ed il PADRE si avvicinerà a voi per la vostra liberazione. Se non c’è una stretta comunione tra DIO e i fedeli, è per inadempienza esclusiva degli uomini e delle donne. DIO solleverà gli umili. Tanto ha dichiarato lo stesso Messia Gesù, sarà esaltato colui che si umiltà, Mt 23, 12. Se i credenti saranno veramente penitenti e umili sotto i segni del disappunto di DIO, dopo poco tempo saranno palesati i vantaggi della grazia Divina; solleverà dai tormenti, o solleverà gli Spiriti e per far crescere durante le difficoltà; Risolleverà per proteggere il mondo, ed eleverà i cuori al di sopra del mondo. DIO farà rivivere lo spirito degli umili (Is 57, 15), ascolterà il desiderio degli umili (Sal 10, 17) e li vivrà fino alla gloria. Prima all’onore c’è l’umiltà, il più alto onore in cielo sarà la ricompensa della più grande umiltà sulla terra.

 

Tags: , , , , , ,

Comments are closed.