Corano 5, 8

Oh credenti, siate voi stessi custodi della giustizia, testimoni di DIO, e non lasciate che l’odio degli altri vi faccia deviare [anche voi] verso il male e vi allontani dalla giustizia; siate retti, perché sarete più vicino alla compassione. E abbiate timore di DIO. Sicuramente DIO è consapevole di ogni cosa che fate.
(Corano 5, 8)

 


Arabo

يا أَيُّهَا الَّذينَ آمَنوا كونوا قَوّامينَ لِلَّهِ شُهَداءَ بِالقِسطِ ۖ وَلا يَجرِمَنَّكُم شَنَآنُ قَومٍ عَلىٰ أَلّا تَعدِلُوا ۚ اعدِلوا هُوَ أَقرَبُ لِلتَّقوىٰ ۖ وَاتَّقُوا اللَّهَ ۚ إِنَّ اللَّهَ خَبيرٌ بِما تَعمَلونَ

Translitterazione

8 yā-ʾayyuhā lladhīna ʾāmanū kūnū qawwāmīna li-llāhi shuhadāʾa bi-l-qisṭi wa-lā yajrimannakum shanaʾānu qawmin ʿalā ʾallā taʿdilū ʿdilū huwa ʾaqrabu li-t-taqwā wa-ttaqū llāha ʾinna llāha khabīrun bi-mā taʿmalūna


Controlla la traduzione interlineare in Arabo


Commento:

Questo versetto contiene chiaramente la prescrizione di mantenersi saldi nella giustizia, senza paura o lasciandosi deviare dagli altri.

La giustizia e la taqwa sono inseparabili. Chiunque creda veramente in DIO, deve dimostrarlo attraverso la rettitudine, e nell’adempimento dell’equità nella giustizia, da quella familiare e quotidiana con chi ci sta intorno, fino a quella più ampia della società in cui operiamo. Non dobbiamo lasciare che l’odio verso il prossimo, un altro popolo, e nemmeno dei miscredenti, impedisca di essere giusto e di nuocergli, neanche a causa della loro inimicizia nei nostri riguardi. Chi crede deve dimostrarsi differente, è difficile, ma il saggio riesce a “porre l’altra guancia” (Mt 5, 38-42) dobbiamo essere giusti non solo verso il notro prossimo, ma anche nei confronti dei nemici, perché la giustizia è presso che è timorato di DIO. Il Creatore è al corrente di ogni cosa che fate e ve ne renderà merito. Non lasciamo che l’odio ci spinga a non trattare con giustizia  gli altri, questa è una grande sfida, ma che dona una ricompensa grandissima, sia nella nostra vita nel presente, che nell’Aldilà.

 

Translate into your language
Main Topics
ASH’s Newsletter